Questo sito utilizza cookie tecnici. Sono inoltre installati cookie tecnici di terze parti. Cliccando sul pulsante Accetto oppure continuando la navigazione del sito, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie.
Per maggiori informazioni, anche in merito alla disattivazione, è possibile consultare l'informativa cookie completa.

Job.Scuola.Idee

raccolta di idee e strumenti per una DIDATTICA moderna

L'immigrazione è una minaccia o una risorsa?Affermare che gli immigrati sono una risorsa in certi ambienti equivale a una bestemmia. “Succhiano risorse, non sono risorse”. Eppure non è difficile smontare dialetticamente questo pregiudizio. La risposta la troviamo nella presenza dei sedimenti che le varie culture hanno lasciato in un territorio. Se riflettiamo un attimo, anche il Cristianesimo che, a giudizio di tutti, ha dato forma e sostanza alla nostra civiltà, è frutto di una “importazione” straniera. Esso è nato in Palestina ed è soltanto la sua inculturazione dell’Impero Romano che ha permesso che noi diventassimo eredi e proprietari (ne siamo consapevoli?) di quell’universo artistico di cui siamo giustamente orgogliosi. Credo che in qualsiasi nostra città è possibile trovare realtà dove la presenza di persone provenienti da altri paesi ha rappresentato un’occasione di crescita per tutta la comunità.

Ma in questo appena delineato percorso educativo una meta appare più importante: i fatti, come appaiono le testimonianze, nei reportage, nei servizi giornalistici devono trasformarsi in un’esperienza: è un’esperienza che esiste il male, che esso può raggiungere punte impensabili. Non si tratta più di testimonianza storica di persone ormai anziane che hanno vissuto la guerra di allora, ma la presenza di persone, anche bambini, che portano nella mente e nella loro carne i segni di una sofferenza difficilmente immaginabile, di chi deve lasciare tutto per sopravvivere, o almeno sperare di sopravvivere.

Questa è forse la risposta culturale che può dare la scuola e da qui discende un compito che attende le future generazioni: ricostruire le rovine della guerra, ma soprattutto costruire la pace partendo per questo con l’incontro con i “diversi”, compito che appare non solo importante ma inevitabile, dal momento che i “diversi” sono fra noi e ci rimarranno, probabilmente per sempre. (Antonio Boscato)


SITO INDIPENDENTE sponsorizzato da "Didatec"   

© Didatec di Urbani Francesco - Via Galvani, 33 - 36078 Vladagno (VI) P.I. 03601840246

Cerca

Esercizi

Job Scuola, propone in via sperimentale una serie di esercizi GRATUITI di Matematica per la Scuola Elementare e Invalsi (già attivi) e per la Scuola Media (in costruzione).

Gli esercizi di matematica vengono proposti come ripasso ed esercitazione per migliorare la velocità di elaborazione, come ripasso prima del ritorno a scuola e per il recupero scolastico.

Se trovate qualche errore Vi saremo molto grati per una segnalazione; scrivete qui; grazie.

SPONSOR

Tecnologie per la didattica.

 

RSS
SITO INDIPENDENTE sposorizzato da "Didatec"  Internet provider